A- A A+ AREA PROFESSIONISTI SHOP LINES.IT

Cistite emorragica, le cause di questo disturbo

La cistite emorragica è un'infiammazione della mucosa della vescica che si manifesta con una abbondante eliminazione di sangue e coaguli nell'urina. 

Le cause della cistite emorragica possono essere diverse ma si possono suddividere in cause di natura infettiva e cause di natura non infettiva. Vediamole nel dettaglio.

Cistite emorragica, le cause di natura infettiva

Tra le cause della cistite emorragica di natura infettiva  ci sono sicuramente i batteri che risalgono l'uretra e si moltiplicano poi all'interno della vescica. Tra questi non si possono non citare l'Escherichia Coli, responsabile di gran parte delle infezioni alle vie urinarie, e lo Staphylococcus saprophyticus. La cistite emorragica può essere provocata anche da virus come Cytomegalovirus, Adenovirus e virus dell'influenza A e più raramente da infezioni micotiche come quelle provocate da Candida albicans.

Fattori di rischio della cistite emorragica di natura infettiva

Per quanto riguarda la cistite emorragica di origine infettiva ci sono alcuni fattori di rischio che sarebbe bene non sottovalutare. Tra questi ci sono la debilitazione del sistema immunitario per diverse cause, come ad esempio una terapia, la chemioterapia; patologie come Aids, tumori estesi, alcune malattie sessualmente trasmissibili o il diabete, dal momento che il glucosio nelle urine favorisce la proliferazione dei batteri. Anche altri fattori possono aumentare il rischio di soffrire di questo tipo di infezione, come ad esempio una scarsa o un'eccessiva igiene intima, l'uso di assorbenti interni, di diaframmi, di creme spermicide o di cateteri urinari, oppure rapporti sessuali promiscui non protetti.

Le cause della cistite emorragica di natura non infettiva

La cistite emorragica non infettiva ha ovviamente delle cause diverse: tra queste le più comuni possono essere la radioterapia nella regione pelvica e la chemioterapia; si calcola infatti che un'importante percentuale de pazienti sottoposti a chemioterapia soffra di cistite emorragica.

Altre cause di cistite emorragica non infettiva, seppure più rare, sono la presenza di tumori vescicali o di tumori metastatici che coinvolgono le vie urinarie, la presenza di calcoli, malformazioni arterovenose, l'assunzione di penicilline oppure l'esposizione ad alcune sostanze inquinanti industriali.

Cistite emorragica, alcuni rimedi

I rimedi per la cistite emorragica dipendono in gran parte dalle sue cause, quindi la prima cosa da fare è rivolgersi al medico, che potrà individuare i batteri responsabili dell'infiammazione e prescrivere un trattamento adeguato, che spesso consiste in una cura antibiotica affiancata da antisettici urinari. 

Per curare la cistite emorragica, in ogni caso, è importante affiancare a questi trattamenti l'assunzione di una buona quantità di acqua, utile per favorire l'eliminazione dei batteri, e una dieta adeguata che elimini del tutto o in parte le sostanze che possono ulteriormente infiammare la vescica e le vie urinarie.

Ti potrebbero interessare anche

cistite maschile sintomi
Cistite maschile, i sintomi e cosa fare per alleviarli
Cistite consigli prevezione
Cistite: 5 consigli per prevenirla
Cistite ricorrente dieta
Dieta per cistite ricorrente

Articoli piu letti

cistite maschile sintomi
Cistite maschile, i sintomi e cosa fare per alleviarli
Urinare spesso di notte
Urinare spesso di notte, le cause per gli uomini
Prostata ingrossata sintomi
Prostata ingrossata: sintomi e conseguenze
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Chiudi