A- A A+ AREA PROFESSIONISTI SHOP LINES.IT

Prostata e incontinenza: cause

La prostata è una ghiandola che fa parte esclusivamente dell'apparato genitale maschile: è posta al di sotto della vescica e davanti al retto e attraverso di essa passa per un tratto l'uretra. La sua principale funzione è quella di produrre ed emettere il liquido seminale, ma con l'invecchiamento è soggetta ad una serie di patologie che possono causare sintomi come l'incontinenza urinaria e altri disturbi della minzione, come ad esempio bisogno di urinare frequentemente, sensazione di non completo svuotamento della vescica e diminuzione del getto urinario.

Vediamo quindi nello specifico quali correlazioni ci sono tra patologie della prostata e disturbi urinari.

Infezioni alla prostata e problemi urinari

L'infezione della prostata, o prostatite, è frequente anche in persone giovani. I suoi sintomi possono essere diversi e variare molto di intensità, ma in genere si riscontra un aumento della frequenza minzionale, minzione accompagnata da bruciori, malessere e febbre, difficoltà ad urinare.

L'infezione alla prostata deve essere diagnosticata da un medico, che potrà poi prescrivere la terapia adatta per debellare i batteri che hanno causato il disturbo.

Ipertrofia prostatica benigna e incontinenza

L' ipertrofia prostatica benigna consiste in un ingrossamento della prostata dovuto in genere all'avanzare dell'età. L'aumento di volume della prostata può comprimere l'uretra, provocando un aumento della pressione che porta a dover urinare più frequentemente ma con una diminuzione del getto urinario, accompagnato dalla sensazione di non aver svuotato completamente la vescica dopo la minzione. Inoltre, per urinare malgrado il restringimento dell'uretra è necessario un maggiore sforzo della muscolatura della vescica e questo, con l'andare del tempo, può portare all'indebolimento della vescica stessa al punto che, nei casi più gravi, arriva a non riuscire più a svuotarsi. Per questo motivo in caso di disturbi della minzione è bene rivolgersi ad uno specialista fin dai primi sintomi, per individuare correttamente il problema e cominciare a seguire una terapia adatta.

Incontinenza dopo intervento alla prostata

La prostatectomia semplice o radicale della prostata è un intervento chirurgico che purtroppo può far insorgere un problema di incontinenza urinaria, anche se questo evento è sempre meno frequente grazie a nuove tecniche chirurgiche all'avanguardia. 

L'incontinenza urinaria post chirurgica può verificarsi in condizioni di sforzo, come un colpo di tosse o il sollevamento di un oggetto pesante, oppure può essere mista, associando cioè l'incontinenza da sforzo all'urgenza dello stimolo. Ci sono diversi modi per alleviare questo disturbo: si va dalla riabilitazione alla terapia farmacologica fino ad arrivare a iniezioni periuretrali oppure all'applicazione di dispositivi. 

Prodotti che ti potrebbero interessare su shop LINES. Tutti con spedizione gratuita sempre!

Ti potrebbero interessare anche

scopri cause infezioni urinarie
Infezioni urinarie maschili, riconoscere i sintomi per individuare le cause.
visita urologica maschile
Visita urologica maschile, come si svolge
incontinenza urinaria intervento prostata
Incontinenza urinaria dopo l’intervento alla prostata, cosa fare

Articoli piu letti

cistite maschile sintomi
Cistite maschile, i sintomi e cosa fare per alleviarli
Urinare spesso di notte
Urinare spesso di notte, le cause per gli uomini
Prostata ingrossata sintomi
Prostata ingrossata: sintomi e conseguenze
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Chiudi