A- A A+ AREA PROFESSIONISTI SHOP LINES.IT

Incontinenza in gravidanza e perdite post parto, cosa fare?

L’incontinenza urinaria in gravidanza è un disturbo che colpisce la maggior parte delle future mamme, in particolar modo durante le ultime settimane prima del parto. E’ possibile che le piccole perdite involontarie di urina si presentino anche nelle prime settimane post parto, spesso causate da piccole sollecitazioni come uno starnuto o una risata. Nella maggior parte dei casi questi tipi di incontinenza urinaria si risolvono da soli, gli  esercizi di Kegel possono però aiutare a riprendere il controllo della propria vescica.

Durante la gravidanza, soprattutto nel terzo trimestre, è possibile avere piccole perdite di urina quando si fa un piccolo sforzo, si starnutisce o si ride poiché l'utero esercita una maggiore pressione sulla vescica: l'utero, infatti, si ingrandisce notevolmente e tutto il peso del bimbo, del liquido amniotico e della placenta grava sui muscoli del bacino.
Nel corso del parto, poi, i muscoli del pavimento pelvico vengono fortemente sollecitati e stressati: è per questo motivo che molte neo mamme continuano ad avere episodi di incontinenza post parto.

Nella maggior parte dei casi il problema dell'incontinenza in gravidanza e post parto si risolve spontaneamente, ma ci sono alcuni esercizi che si possono eseguire sia prima sia dopo il parto per allenare la muscolatura pelvica: si tratta degli  esercizi di Kegel, che consistono in una serie di contrazioni e rilassamenti dei muscoli del pavimento pelvico e si possono fare anche a casa in qualsiasi momento della giornata. Il più semplice di questi esercizi consiste nel contrarre i muscoli del pavimento pelvico per 5-10 secondi, poi rilassarli lentamente espirando. Andrebbe ripetuto per una decina di volte, 2 o 3 volte nel corso della giornata.

Altri esercizi utili per attenuare l'incontinenza in gravidanza e post parto

Esercizio 1 – sedute a terra con le gambe allargate e distese e con le mani appoggiate sui fianchi, contraete le natiche, mantenendo questa posizione per cinque o sei secondi. Fate attenzione a inspirare prima di contrarre i muscoli e a espirare durante la tensione. Questo esercizio può essere eseguito anche sdraiate a terra supine.

Esercizio 2 – in piedi, contraete i muscoli delle natiche e del pavimento pelvico. Questa posizione andrebbe tenuta cinque o sei secondi, poi rilasciate la muscolatura e ripetete la serie più volte.

Esercizio 3 – in ginocchio, con le mani e le ginocchia ben appoggiate a terra e la schiena piatta, cercate di contrarre verso l'interno i muscoli del pavimento pelvico, contando poi fino a cinque. Rilasciate la muscolatura e ripetete una decina di volte.

Prodotti che ti potrebbero interessare su shop LINES. Tutti con spedizione gratuita sempre!

Ti potrebbero interessare anche

visita urologica femminile
Visita urologica femminile, come si svolge
igiene intima post parto
Igiene intima post parto e perdite di urina
urinare spesso gravidanza
Perché in gravidanza si urina spesso di notte

Articoli piu letti

cistite maschile sintomi
Cistite maschile, i sintomi e cosa fare per alleviarli
Urinare spesso di notte
Urinare spesso di notte, le cause per gli uomini
Prostata ingrossata sintomi
Prostata ingrossata: sintomi e conseguenze
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Chiudi