A- A A+ AREA PROFESSIONISTI SHOP LINES.IT

Urinare spesso in gravidanza, come gestire lo stimolo

Le future mamme lo sanno bene: fin dai primi mesi di gravidanza lo stimolo ad urinare si presenta sempre più spesso. All’inizio è tutta colpa dell’aumentata quantità di progesterone tipica della gestazione: questo ormone, tra le altre cose, ha infatti un effetto “rilassante” sulla muscolatura della vescica, che perde così tono. Con il procedere dei 9 mesi e l’inevitabile aumento di peso, la pressione su questa zona così delicata cresce esponenzialmente e l’esigenza di andare in bagno diventa sempre più frequente. Per fortuna esistono alcuni rimedi per gestire lo stimolo: scopriamoli insieme

La prima cosa da non fare è pensare di ridurre lo stimolo ad urinare bevendo meno: bere molta acqua, soprattutto durante la gravidanza, è importante per la salute della futura mamma e del bambino ed è anche il modo migliore per ridurre il rischio di soffrire di cistiti e di infezioni alle vie urinarie. Una semplice strategia per evitare di alzarsi spesso per andare in bagno durante la notte può essere quella di assumere la propria quantità giornaliera di liquidi dalla mattina fino al tardo pomeriggio, evitando di bere molto prima di andare a letto.

Per controllare lo stimolo ad urinare in gravidanza un altro consiglio è quello di giocare d'anticipo: quando si ha in programma una riunione di lavoro, una passeggiata o un'uscita sarebbe bene fare la pipì prima di uscire, in modo da ritardare il momento di correre al bagno più vicino. Abituarsi a svuotare completamente la vescica, inoltre, aiuta a prevenire le infezioni alle vie urinarie.

Nei limiti del possibile, le future mamme dovrebbero evitare di fare sforzi, soprattutto quando si sente lo stimolo ad urinare. Anche l'abbigliamento ha la sua importanza: meglio indossare vestiti comodi e che non stringano, soprattutto in vita. Solitamente gli abiti premaman sono studiati appositamente per venire incontro alle esigenze delle donne in gravidanza.

Durante la gravidanza, infine, si possono verificare dei piccoli episodi di  incontinenza urinaria che, per quanto del tutto normali, sono spesso causa di imbarazzo. Lo stimolo ad urinare spesso in gravidanza e i cambiamenti ormonali e fisici che si verificano in questo periodo particolare possono infatti determinare un rilassamento dei muscoli del pavimento pelvico: un colpo di tosse o un piccolo sforzo possono quindi causare la perdita di qualche goccia di pipì. Niente paura: il rilassamento dei muscoli del pavimento pelvico può essere prevenuto e attenuato grazie agli  esercizi di Kegel, che possono essere eseguiti per tutto il periodo della gravidanza e anche dopo il parto per migliorare la continenza. 
Inoltre, per evitare situazioni di imbarazzo, le future mamme possono indossare un salvaslip e portare sempre con sé un ricambio e qualche salvietta intima.

Prodotti che ti potrebbero interessare su shop LINES. Tutti con spedizione gratuita sempre!

Ti potrebbero interessare anche

incontinenza perdite gravidanza
Incontinenza in gravidanza e perdite post parto, cosa fare?
muscoli pelvici deboli sintomi
Muscoli pelvici indeboliti dopo il parto, come riconoscere i sintomi
igiene intima post parto
Igiene intima post parto e perdite di urina

Articoli piu letti

cistite maschile sintomi
Cistite maschile, i sintomi e cosa fare per alleviarli
Urinare spesso di notte
Urinare spesso di notte, le cause per gli uomini
Prostata ingrossata sintomi
Prostata ingrossata: sintomi e conseguenze
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Chiudi