A- A A+ AREA PROFESSIONISTI SHOP LINES.IT

Cistite ricorrente in menopausa

Sono molte, moltissime, le donne che soffrono di  cistite ricorrente in menopausa, un disturbo che non mette a rischio la salute ma che si rivela molto fastidioso per chi ne soffre. Il perché questo disturbo sia così diffuso è presto detto: gli importanti cambiamenti ormonali che caratterizzano questa fase della vita di ogni donna, infatti, possono favorire il proliferare di batteri che provocano l'infezione, Escherichia coli in maniera particolare.

Cistite ricorrente in menopausa, le cause

La cistite è considerata ricorrente se si presenta almeno tre volte nell'arco di un anno. Le donne in questa particolare età della vita sono particolarmente esposte al rischio di soffrire di questo problema a causa del calo degli estrogeni: la diminuzione di questo ormone, infatti, rende l'apparato genitale e urinario maggiormente esposto agli attacchi di batteri patogeni e quindi più predisposto a contrarre questo tipo di infezione. Anche una vita sessuale molto attiva costituisce un fattore di rischio, soprattutto in menopausa, poiché il calo di estrogeni tende anche a rendere la vagina meno lubrificata.

I sintomi della cistite ricorrente in menopausa

sintomi della cistite ricorrente in menopausa non differiscono molto da quelli di una normale cistite: bisogno di urinare frequentemente e spesso con urgenza, bruciore durante la minzione, dolori al basso ventre e, in qualche caso, tracce di sangue nelle urine, febbre e brividi nei casi più gravi. Bisogna ovviamente tenere conto anche della sofferenza psicologica che questo disturbo provoca a chi ne soffre, oltre che di quella fisica.

Cistite ricorrente in menopausa, i rimedi

In caso di cistite ricorrente, soprattutto in una fase della vita delicata come quella della menopausa, la prima cosa da fare è sicuramente quella di rivolgersi ad un medico, che approfondirà le cause del problema e prescriverà la terapia farmacologica più adatta. A questa, dopo aver consultato il proprio medico, possono essere affiancati alcuni rimedi contro la cistite ricorrente in menopausa, che possono essere utili per lenire il bruciore o per ridurre l'infiammazione. Tra questi rimedi ci sono ad esempio gli estratti di mirtillo rosso, detto cranberry, che aiutano ad impedire che i batteri patogeni aderiscano alla mucosa della vescica e delle vie urinarie, oppure l'assunzione di probiotici, cioè di batteri “buoni” che favoriscono la buona salute della flora intestinale.

Ti potrebbero interessare anche

infezioni urinarie femminili rimedi
Infezioni urinarie femminili, sintomi e rimedi per alleviare il disturbo
Cistite ricorrente cronica
Cistite ricorrente e cronica
batteri buoni e cattivi
Batteri buoni e cattivi dell'apparato urinario

Articoli piu letti

cistite maschile sintomi
Cistite maschile, i sintomi e cosa fare per alleviarli
Urinare spesso di notte
Urinare spesso di notte, le cause per gli uomini
Prostata ingrossata sintomi
Prostata ingrossata: sintomi e conseguenze
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Chiudi